ANGELI SENZA ALI

Piccolo bimbo senza nome, angelo senza ali, trasvolatore di purezza negata. Quale nenia ti sussurravano gli angeli, nella stiva del Boeing mentre nel cielo nero il tuo cuoricino gelava e gli occhi ormai ghiaccio cercavano la mamma e il papà? Chi veramente ti ha ucciso? Lo hanno fatto i governanti che alimentano guerre parlando di pace! I politici che elevano potere e ipocrisia a divinità!I maghi di finanza e profitto con spietati algoritmi! I faccendieri e venditori di armi! Gli avvelenatori dell’ambiente! I trafficanti materiali e morali di altri esseri umani! Gli organismi internazionali burocratici e inetti! I fanatici in nome di Dio, comunque lo chiamino! Ma non ha detto Lui, quello dell’Amore: “Guai a voi scribi e farisei ipocriti. Rassomigliate a sepolcri imbiancati all’esterno, belli a vedersi ma dentro pieni di ossa di morti e di ogni putridume!”. Chi ha ucciso oggi in cielo l’angelo senza ali, chi ha ucciso ieri nel mare di Bodrum quello in maglietta rossa e le scarpine allacciate? Chi continua a uccidere ovunque innocenza e sogni di piccoli angeli?
“Anche se non c’eravamo, siamo tutti coinvolti”. Le loro ali recise siano bisturi nelle coscienze! Vostro Ennio