SOGNO E IPOCRISIA

Cari amici continua il mio saluto da Voi col buongiorno de Il piccolo Principe, che vedete nel trailer in inglese

https://www.youtube.com/watch?v=Adsjse0HkEM

oltre quello in italiano
https://www.youtube.com/watch?v=_lJ0Z70Utuc&t=183s

A) SOGNO- L’operazione “il ritorno del Piccolo Principe” ora esorterà anche in inglese il presuntuoso “homo sapiens” a riflettere prima di distruggere completamente il pianeta. Ascoltate, magari ripassando un po’ di inglese, e fate circolare ai vostri contatti. Possa l’appello del Piccolo Principe giungere in UK, in USA, magari a Minneapolis, ovunque ci sia bisogno di piantare “l’albero della pace” che il Piccolo Principe porta in dono alla Terra. Porterò avanti questa operazione in altre lingue, magari col vostro aiuto. Perché non continuare insieme il sogno del “nero” Martin Luther King:I have a dream” ?
B) IPOCRISIA, domani posterò il filmato dell’incontro su “suicidi fra i tutori dell”ordine” organizzato a Pescara il 29 febbraio scorso. Vi ascolterete anche la Madre del Carabiniere che si è tolto la vita l’11 gennaio, proprio a Pescara, leggere con dolore assoluto il messaggio di padre Innocenzo Gargano, monaco camaldolese, i saluti del Cardinale Matteo Zuppi di Bologna, entrambi teologi apprezzati da Papa Francesco, della psicoterapeuta Maria Rita Parsi, della psicologa Maria Stella Paladin, di Giorgio Benvenuto. È un incontro che invita Responsabili politici e gerarchici, sindacalisti, massmedia, ad affrontare responsabilità rispetto ai tanti poliziotti, carabinieri, finanzieri, guardie carcerarie, e già guardie forestali, agenti municipali, che si tolgono la vita ( 69 lo scorso anno e già oltre 20 in questo..) fra il silenzio più assordante. E poi diremo di come si è voluta affossare la riforma di democratizzazione di polizia in Italia, interrompendo quel percorso virtuoso che negli anni di piombo e dell’eversione aveva portato a precedere la riflessione che ora sta esplodendo ovunque col caso George Floyd e “I Can’t breathe” .
Signori delle Istituzioni, Capo dello Stato, Presidenti del Consiglio, Ministri dell’Interno, Capi della Polizia, Comandanti Generali dell’Arma, potete trovare le proposte che inviammo. Un’esortazione: non si riporti indietro la Democrazia in questo sventurato Paese. Parlano per me Umberto Terracini, Norberto Bobbio, Gino Giugni, Corrado Stajano, Aldo Bozzi, Ugo La Malfa, Vittorio Foa, Don Gallo, Marco Pannella.  .Vostro ennio