9 maggio, giornata della memoria vittime del terrorismo

Cari Amici, il 9 maggio ho partecipato alla “GIORNATA DELLA MEMORIA VITTIME DEL TERRORISMO” presso la Camera dei Deputati gremita di Familiari di Caduti, parlamentari e tanti giovani, con intervento finale del Presidente Roberto Fico, presente il Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Auspico che torni a svolgersi al Quirinale con la tradizionale allocuzione del Presidente della Repubblica. E’ sempre commovente per me incontrare orfani, vedove, nipoti, ora anche pronipoti, di Servitori dello Stato coi quali ho lavorato. Gli interventi di Benedetta Tobagi, Carlo Arnoldi, Olga D’Antona, sono stati toccanti.

Il prossimo 12 dicembre sarà il 50° anniversario della strage di Piazza Fontana. E’ stata accolta dagli organizzatori, che ringrazio, la mia indicazione di leggere ( lo ha fatto Carlo Lucarelli) la requisitoria di Emilio Alessandrini contro mandanti e autori di quel vile tragico evento. Quella “requisitoria” fu fondamentale per salvare la democrazia di questa Repubblica.

Non lo si dimentichi mai ! Sotto potrete ascoltarla come stralcio dell’evento organizzato a Pescara nel 2009 per il 40° anniversario di quella strage, rimasta impunita. Emilio, ha pagato con la vita. La vedova Paola e il figlio Marco, hanno assistito alla Giornata in prima fila accanto alle Autorità.

Sono felice di avere potuto fare partecipare, invitati dall’Associazione Emilio Alessandrini, venuti da Ari e Miglianico ( Chieti) scolari accompagnati da insegnanti, genitori, amministratori ( nella foto).

Stanno terminando un progetto del Miur: i ragazzi parlano dell’Eroe civile rappresentato dalla scultura ( più di trenta ormai nel bel paesetto di Ari), dopo ricerche fatte con le loro maestre, attivando col cellulare un Qcode ( nel link un esempio, per Emilio Alessandrini).

Vicino a ogni scultura ci sono fiori e il Tricolore.

Insomma simbiosi di memoria-formazione-ambiente.

Grazie ragazzi, siete la vera speranza di cambiamento di questa splendida ma tormentata Italia, nel mondo.

Vostro Ennio