“A DACHAU PER AMORE DI PACE”

6 settembre 2020,  Giornata Europea della Cultura Ebraica. Riflettano le Autorità Politiche e comunità religiose in Europa sulla figura di Giovanni PALATUCCI, ultimo questore  di Fiume Italiana, arrestato dalla Gestapo nel settembre 1944 per avere aiutato  ebrei  a non finire nei campi di concentramento nazisti. Detenuto nel carcere Coroneo di Trieste, torturato,  deportato nell’ottobre ’44 a  Dachau, dove morì nel febbraio successivo. Il suo corpo giace in una fossa comune. Fiume era una città “mitteleuropea” il cui spirito Giovanni  PALATUCCI cercò di  salvaguardare sino all’ultimo, come lo accusa la lettera  del gennaio del  colonnello delle SS Kappler.  Per questo sventurato collega di tempi bui,  che si è recentemente tentato di uccidere una seconda volta dopo Dachau,  scrissi la poesia che vi prego di ascoltare. Sentirete  il  Suo spirito.Vostro Ennio